Cronaca

27 Mag 2019

L’Associazione nazionale carabinieri di Sommatino in pediatria per regalare un sorriso.

Carmelo Sciangula 0 Commenti

Sommatino. L’Associazione nazionale carabinieri di Sommatino in pediatria per regalare un sorriso.

Far ridere e sorridere i pazienti per aiutarli a guarire. E’ questa l’iniziativa umanitaria portata avanti dall’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Sommatino. A settimane alterne 6 soci “animatori” si avvicendano nel Reparto Pediatria dell’Ospedale “ Sant’Elia” di Caltanissetta per animare la sala d’attesa e le stanze dei degenti intrattenendo i bambini con giochi e piccole performance. L’attività voluta dal Presidente Salvatore Longo e dai soci Giuseppe e Rosaria Di Caro, Sandra Vella, Naomi Longo, Julia Alletto e Antonella Capraro, è stata resa possibile dalla disponibilità e sensibilità del Direttore Sanitario dell’Asp di Caltanissetta dott.ssa Marcella Santino, del Direttore del Presidio Ospedaliero dottor Raffaele Elia e del primario del Reparto di Pediatria, dottor Giuseppe Cavaleri.

<< L’Arma dei Carabinieri -spiega il Presidente Longo,- per le finalità istituzionali che le sono proprie fin dalla sua fondazione, è attenta a curare e alimentare i rapporti con la popolazione, in particolare con chi vive condizioni di disagio quindi anche noi pur avendo si dismesso gli abiti da “carabiniere” ma sentendoci ancora parte integrante di quella che è la grande famiglia dell’Arma, vogliamo impegnarci per i più deboli. La nostra missione, continua il Presidente Longo è portare il sorriso dove c’è la sofferenza, non solo per far ridere, ma anche per far dimenticare il dolore e la solitudine dell’ambiente>>.

Commenti