Politica

07 Nov 2017

Al suo primo giorno da Presidente, Musumeci studia i dossier: “Bisognerà ridare speranza ai nostri ragazzi con l’impegno della coalizione e delle opposizioni responsabili”.

Elisa Auria 0 Commenti

Secondo alcune indiscrezioni, a distanza di poche ore dalla sua elezione a Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci si sta già attivando per fronteggiare le prime emergenze.

Il neo governatore, infatti, starebbe già studiando, nella sua abitazione di Catania, i dossier sulla regione in modo da non farsi trovare impreparato nell’affrontare le prime emergenze.

Quello di ieri sera è risultato un tour de force non indifferente, che ha portato il neo Presidente prima ad attendere le 19,30 per commentare e recarsi al comitato elettorale per fare il suo discorso, per poi concludersi a tarda serata, recandosi a Palermo e suggellare la vittoria anche nel capoluogo di regione. Numerose anche le apparizioni televisive del nuovo presidente, da Propagandalive su La 7 a Night Tabloid su RaiDue.

Sono cosciente della difficile stagione in cui versa la Sicilia e l’autonomia ma insieme bisognerà ridare speranza ai nostri ragazzi con l’impegno della coalizione e delle opposizioni responsabili. Bisogna partire dall’impegno antimafia e guardare allo sviluppo dell’isola” – dice Musumeci – “Voglio dedicare questa vittoria – continua – ai miei tre figli (uno è scomparso negli anni scorsi, ndr) e a tutti i figli dei siciliani. Hanno diritto a un futuro migliore. Sarò il presidente di tutti i siciliani, di coloro i quali hanno ritenuto di sostenermi e di votarmi e anche di coloro i quali, legittimamente, hanno ritenuto di votare per altri o addirittura di non partecipare al voto. Il mio primo compito da presidente della Regione sarà quello di recuperare oltre il 50% di siciliani che ha deciso di non votare”.

Ecco un estratto del video della Conferenza stampa di ieri sera :

   

Commenti