Cronaca

21 Lug 2017

A Sommatino stasera si presenta il progetto policoro

Redazione 0 Commenti

Sommatino. Approda a Sommatino Happy Hour -Happy Work. Il gioco si fa serio. Un progetto promosso dalla diocesi di Caltanissetta, dal progetto Policoro. Oggi 21 Luglio alle ore 19 in viale Aldo Moro presso “Eden” saranno presenti gli animatori del progetto Policoro della diocesi di Caltanissetta, Rosanna Anzalone e Lorella Alù insieme a tutta l’equipe di coordinamento. I partecipanti avranno diritto alla parteciapazione ad un gioco, ad una consumazione gratuita e ad un premio di partecipazione. Il lavoro è una cosa seria, e gli animatori della rifletteremo sui suoi valori, ne valuteremo le difficoltà e troveremo insieme una possibile soluzione, il tutto però attraverso un simpatico gioco di ruolo in cui alle squadre verrà affidata una missione da compiere. L’ingresso sarà a numero chiuso e quindi bisognerà iscriversi. “Special guest” della serata sarà la Bcc del Nisseno, istituto per il microcredito impresa convenzionato con il progetto Policoro diocesano, Iterego, ente per la formazione finanziata delle aziende, Agenzia per il lavoro EAP Fedarcom, ente per la ricerca attiva del lavoro, Coldiretti di Caltanissetta, Confederazione per l’assistenza all’agricoltura. Il Progetto Policoro è un’iniziativa della Chiesa Italiana nata nel 1995 all’indomani del convegno ecclesiale di Palermo, evento che ha posto l’accento sulle gravi problematiche occupazionali dei giovani del sud. L’iniziativa prende il nome dalla città di Policoro, sita in provincia di Matera, scenario del primo incontro avuto tra i tre direttori nazionali degli Uffici promotori del Progetto stesso: Caritas, Pastorale Giovanile e Pastorale Sociale e del Lavoro. Gli aspetti fondanti del Progetto Policoro sono quattro: Evangelizzazione: per aiutare i giovani “a maturare una piena assunzione della propria condizione di vita” con l’apporto della Filiera dell’Evangelizzazione (Agesci, Azione Cattolica, Gifra, Giovani delle Acli); Formazione: per diffondere una nuova mentalità del lavoro con l’apporto della Filiera della formazione (Confcooperative, Acli, Cenasca-Cisl, Banca Etica); Gesti concreti: quale impegno concreto per sostenere l’avvio di nuove attività produttive; Rapporti di reciprocità: per creare opportunità di incontro tra le varie Chiese italiane e creare una rete di scambi. Per altre informazioni consulta il sito nazionale www.progettopolicoro.it.

   

Commenti