Cronaca

10 Lug 2017

Social card si riaprono i termini a Sommatino

Redazione 0 Commenti

Sommatino. Il comune di Sommatino riapre i termini per l’erogazione della Social Card. Le domande potranno essere presentate dal 10 al 17 luglio. L’Amministrazione Comunale intende sostenere le famiglie che versano in condizioni di estremo disagio economico, per un periodo di un anno, attraverso l’erogazione di una carta prepagata “Social Card”. A dare il via è stato anche il Comitato dei Sindaci del Distretto Socio-Sanitario D8 il quale ha accolto la richiesta effettuata dal Comune di Sommatino di riaprire il bando per l’erogazione del beneficio della Social Card per l’anno 2017 dal 10 al 17 Luglio 2017 al fine di consentire, ad un numero maggiore di utenti, l’accesso al benefici. La Social Card è rivolta alle famiglie con un ISEE ordinario in corso di validità pari o inferiore a 5.000 euro. La Social Card sarà destinata all’acquisto di generi alimentari, prodotti farmaceutici e parafarmaceutici ed ai pagamenti dei canoni periodici relativi alle utenze di acqua, luce e gas. << La lotta alla povertà e alla esclusione sociale sono tra le nostre priorità.- dice l’assessore ai servizi sociali Sofia Lucia Crapanzano – Viste le tante domande pervenute anche successivamente alla scadenza dei termini e le situazioni di disagio economico che interessano sempre più cittadini, abbiamo sentito il dovere di farci carico delle richieste e proposto la riapertura del bando che abbiamo ottenuto. Un piccolo segnale del nostro impegno per la comunità>>. La Social Card è concessa dal Comune di Sommatino per un periodo di un anno. La “Social Card” è rivolta a nuclei familiari che versano in condizione di estremo disagio economico.Potranno richiederla, i cittadini sommatinesi e gli stranieri in possesso del permesso di soggiorno. Saranno prese in considerazione le domande relative ai nuclei familiari i cui redditi riportano un valore ISEE non superiore 5.000 euro. Nello specifico saranno individuate tre fasce di utenza: Fascia A)-Fascia B)-Fascia C) Fascia A) Cittadini che vivono soli: valore della Social Card 240,00 euro annui, famiglie senza figli: valore della Social Card 360 euro annui, Fascia C) famiglie residenti con uno o più figli a carico: valore della Social Card 600 annui. La distribuzione delle “Social Card” terrà conto delle suddette fasce di cittadini secondo la seguente ripartizione in valore percentuale: Fascia A: 25%; fascia B: 25% , fascia C: 50% .

   

Commenti