Cronaca Riceviamo e Pubblichiamo

09 Mag 2017

Detto fatto…Grest 2017. Work in progress. A Sommatino parte la preparazione del Grest

Redazione 0 Commenti

Sommatino – Detto fatto…Grest 2017. Work in progress “. Dal 12 Maggio presso la Domus Misericordiae inizieranno gli incontri preparatori per formare l’equipe e gli animatori.

«Arriva Maggio, le e le giornate diventano oramai più lunghe, la fine della scuola si intravede all’orizzonte ed il calore del primo sole fa sentire sempre più vicina l’estate e respirare inevitabilmente quell’aria di gioia e quel clima coinvolgente delle attività pastorali estive.» Questo è quanto affermano i sacerdoti di Sommatino don Domenico Lipani, don Marco Paternò e don Daniele Lombardo.

«Iniziano già da adesso i primi preparativi del Grest 2017 che vedrà impegnati tantissimi animatori e speriamo tanti bambini. Come ogni anno attingiamo dal FOM (forum degli oratori milanesi) il nostro sussidio dal quale ricaviamo ed elaboriamo tutte le attività formative a partire da un titolo generale che fa da filo conduttore. Il tema di quest’anno sarà, “DETTO FATTO”, ispirato al testo biblico di Genesi sulla creazione del mondo. Comprendere, attraverso testi, attività, pensieri spirituali giornalieri, laboratori e altro. Il valore del creato e risalire, attraverso esso, a Colui che ha creato il mondo, Dio, è lo scopo principale che si prefigge il Grest 2017 di quest’anno>>. La preparazione di tale attività estiva richiede del tempo sufficiente, a tal motivo già in parrocchia sono iniziati degli incontri ancora preliminari con i gruppi giovanili per dare al momento delle indicazioni generali, ed è iniziata a muoversi la macchina organizzativa. A partire da Venerdì 12 maggio, ore 19,30 presso la Domus Misericordiae, per tutti i venerdì di maggio, inizieranno degli incontri settimanali di formazione con tutti i ragazzi che si sono iscritti per fare gli animatori e che mireranno a riflettere sul tema del Grest e a proporre al numeroso staff delle tematiche formative sull’importanza del servizio e del compito educativo che si svolge.

<< Chiederemo il contributo e la testimonianza anche di voci esterne, così come l’anno scorso, che possono essere da stimolo e di aiuto ai ragazzi in questo percorso di preparazione. – continuano i sacerdoti – Contemporaneamente alla formazione, gradualmente inizieranno anche le riunioni tecniche per la suddivisione del lavoro di squadra, le prove dell’inno e dei bans, la preparazione più tecnica di programmazione delle singole giornate».

   

Commenti