Cronaca

24 Apr 2017

Domani, 25 aprile, sarà celebrata la festa della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo

Redazione 0 Commenti

Canicattì –  « Questa occasioni, viva e palpitante, deve costituire la pietra granitica sulla quale rinnovare l’impegno di tutti noi nel difendere i principi di Libertà, Tolleranza e Fratellanza, e nel combattere, ora e sempre, la malapianta del totalitarismo, dell’intolleranza e della violenza, i cui germogli eversivi si rinnovano senza sosta nell’ombra dell’indifferenza e del qualunquismo. – dice il presidente del consiglio comunale Alberto Tedesco – Scrive Piero Calamandrei che “questa fu la fiamma miracolosa della Resistenza. Aver riscoperto la dignità dell’uomo, (…) questo sentimento della uguaglianza morale di ogni creatura umana, qualunque sia la sua nazione o la sua religione o il colore della sua pelle ».

Occorre alimentare quotidianamente il fuoco della Resistenza affinché illumini le nostre azioni ed i nostri pensieri, e risvegli le coscienze addormentate, rinnovando il nostro ruolo di guardiani della Libertà.

   

Commenti