Cronaca

23 Mar 2017

Aeroporto di Catania: Avvistata una bomba a mano disinnescata in pacco postale

Redazione 0 Commenti

CATANIA – Allerta a Fontanarossa. Scoperta una bomba disinnescata, ma carica di esplosivo, all’interno di un pacco postale diretto in USA. L’episodio è accaduto della giornata di ieri 22 Marzo proprio durante un controllo di routine, all’interno dell’aeroporto Fontanarossa di Catania. Oltre alla bomba, il pacco conteneva una cartucciera con proiettili vuoti ed è apparso subito sospetto ad un addetto alla sicurezza della Sac Service, Giovanni Calabretta, che lo ha bloccato all’interno dell’apparecchiatura rx, e ha dato l’allerta alla Guardia di Finanza, alla Polizia e ai superiori per verificarne il contenuto secondo i protocolli di sicurezza aeroportuale. Il pacco era stato consegnato al Terminal merci dello scalo Fontanarossa da uno spedizioniere ed era destinato ad un volo misto (merci/passeggeri) diretto a Roma Fiumicino e come destinazione ultima negli Stati Uniti. Pare che il pacco sia stato spedito dalla base USA di Sigonella da un militare della stessa.

L’episodio, avvenuto nelle prime ore del pomeriggio, ha comportato la necessaria sospensione delle attività del terminal merci per le opportune operazioni di bonifica da parte delle unità cinofile e degli artificieri della Polizia di Stato e in presenza della Guardia di Finanza. Dai controlli è stato appurato che l’ordigno era inerte, di conseguenza, non sarebbe potuto esplodere.

A tal proposito, sono stati avviati anche gli accertamenti nella base Usa di Sigonella.

I vertici di SAC e SAC Service non hanno potuto fare a meno di congratularsi con il dipendente per l’ottimo lavoro svolto ribadendo altresì la gratitudine e l’importanza del lavoro e del monitoraggio svolto da tutti gli addetti aeroportuali che garantiscono quotidianamente la sicurezza dei passeggeri in transito.

 

   

Commenti