Sport

10 Mar 2017

PALLANUOTO: Il Pre-partita Nuoto Catania – Famila Muri Antichi

Redazione 0 Commenti

La Famila Muri Antichi è pronta a ripartire. La sconfitta immeritata subita sabato scorso contro Arechi servirà ai Muri Antichi per ripartire con tanta voglia di rivalsa e con le motivazioni che solo un derby può regalare. Domani alla piscina “Francesco Scuderi” infatti andrà di scena la stracittadina tra Nuoto Catania e Muri Antichi (inizio ore 16:00; arbitri Chimenti e Magnesia). Il derby di ritorno, rispetto a quello d’andata, vedrà una Famila sicuramente più sicura dei propri mezzi e pronta a mettere in difficoltà una corazzata come la Nuoto Catania. Sarà poi il caloroso pubblico a recitare la sua parte in un derby che promette spettacolo ed emozioni. Mister Puliafito ha potuto contare sull’apporto di tutti gli effettivi in settimana, preparando tante soluzioni e situazioni in previsione della sfida di domani.

Roster e staff della Famila Muri Antichi a cena. (Foto di Dino Cassone)

 

“All’andata è stata una partita deludente – afferma il presidente Luigi Spinnicchia – ma c’erano delle attenuanti. Siamo molto più leggeri con la testa ma allo stesso tempo pronti. La due formazioni stanno rispettando, fino a questo momento, i rispettivi obiettivi prefissati ad inizio stagione. Ogni stracittadina ha le sue dinamiche, non sempre la spunta la squadra più forte e noi speriamo in questo. Quello che più ci interessa di più però e fare punti per poter guardare a questo campionato con un’ottica diversa, proiettata verso i giovani”.

“Sarà una partita particolare – dichiara coach Giovanni Puliafito – contro una squadra più forte che parte favorita. È la prima volta che mi trovo contro la Nuoto Catania e auguro loro il meglio. Noi stiamo facendo molto bene, non abbiamo nulla da perdere e potrebbe essere proprio questa la nostra arma. Sappiamo come affrontarli, ma dobbiamo essere bravi eventualmente a cambiare piano partita in corsa. Vogliamo giocarcela fino alla fine”.

“Un derby è una gara diversa dalle altre – le parole del capitano Andrea Scirè – dal carico emozionale importante. Con Giovanni lavoriamo bene, è un grande motivatore e insieme abbiamo preparato al meglio la sfida. La Nuoto Catania avrà più pressione, noi veniamo da 7 partite giocate alla grande (nonostante due sconfitte) e vogliamo rendergli la vita difficile. La chiave tattica? Loro pressano molto, noi vogliamo pungere nelle ripartenze. Ci sarà da divertirsi ne sono sicuro”.

 

   

Commenti