Costume e società Cronaca Economia

29 Gen 2017

S’insedia Vitale al Comitato economico europeo

Redazione 0 Commenti

La prima donna in Sicilia chiamata dalla Commissione europea su segnalazione della Presidenza del Consiglio dei ministri a far parte dei 350 componenti del Comitato economico e sociale europeo è una nissena, Ester Vitale, 55 anni, dipendente di Unicredit, componente direzione nazionale della Uilca, segretaria regionale Uil Sicilia e attuale segretaria generale aggiunta Uil di Caltanissetta ed Enna.

La Vitale, duplice laurea in giurisprudenza e scienze politiche, coniugata con una figlia, si insedierà oggi al Cese, che rappresenta un organo consultivo dell’Unione europea. Istituito nel lontano 1957, il Comitato fornisce una consulenza qualificata alle maggiori
Istituzioni della Ue (Commissione, Consiglio e Parlamento) con l’elaborazione di pareri non solo sulle proposte di leggi, ma anche su altre problematiche che, a suo giudizio, meritano una riflessione.

Il Cese costituisce di fatto un ponte tra Istituzioni europee e società civile organizzata. <<I componenti del Comitato – spiega la Vitale – rappresentano, infatti, un ampio ventaglio di interessi economici, sociali e culturali dei rispettivi Paesi di provenienza, e sono divisi in
tre gruppi: datori di lavoro, lavoratori e attività diverse (agricoltori, consumatori, ambientalisti, associazioni delle famiglie, Ong, etc.). Io farò parte della rappresentanza dei lavoratori, con incarico fino al 2020. Il mio obiettivo è quello di creare occasioni di sviluppo in Sicilia e nel contempo di far conoscere quelle che sono le leggi europee, che tanto condizionano la quotidianità di ciascuno, spesso però in modo inconsapevole>>.

   

Commenti