Cronaca

29 Gen 2017

Ravanusa. Proroga RMI per l’annualità 2017

Carmelo Sciangula 0 Commenti

Ravanusa-   La giunta municipale di Ravanusa approva il programma per i cantieri di servizi ex Rmi per l’annualità 2017 e richiede contestualmente  il finanziamento regionale. La riattivazione del servizio è stato  comunicato dall’assessorato alla famiglia e enti locali. Le aree d'intervento nella quale verranno espletate le attività dei cantieri servizio sono inerenti ai servizi sociali, e per la precisione, attività pratico-manuali per la manutenzione, attività di pulizia degli edifici di proprietà comunale e degli ambienti esterni. Riguardo alla sospensione dal servizio, la stessa potrà essere concessa per altra attività lavorativa, mentre per problematiche eccezionali  familiari documentate, potrà essere concessa, previa autorizzazione, una sola volta per la durata del progetto e nella misura non superiore a giorni cinque. Per quanto riguarda i recuperi dei giorni eccedenti le 80 ore mensili, gli stessi dovranno essere usufruiti  nella medesima mensilità, dopo averle svolte. Il comune di Ravanusa procederà appena ottenuta l'autorizzazione da parte della Regione per i beneficiari dei cantieri di servizio a stipulare la  polizza assicurativa Rca 2017, con proroga, alle medesime condizioni contrattuali e alla copertura Inail.  L'obiettivo che si prefissa di raggiungere l'amministrazione comunale con la richiesta dell'avvio dei lavoratori ex Rmi per l'annualità 2017 è la promozione dell'autonomia delle capacità individuali, la riduzione del disagio economico, la mobilitazione e sensibilizzazione delle risorse esistenti sul territorio per sviluppare le capacità lavorative ed imprenditoriali e promozione dell'inserimento dei soggetti più deboli, la riduzione del fenomeno della dispersione scolastica, l'integrazione sociale dei nuclei  familiari multiproblematici e con portatori di handicap psico-fisici con l'attuazione di programmi personalizzati e la promozione e rinforzo della collaborazione tra ente locale e privato sociale.

 

   

Commenti