Costume e società

04 Gen 2017

Presentata la manifestazione “Sferracavallo: Faro della Città

Redazione 0 Commenti

PALERMO – La manifestazione prevede tre giorni di appuntamenti che si terranno presso il parco di Villa Niscemi dal 6 all’8 gennaio.

In programma l’allestimento del presepe vivente che riprende il tema pastorale “Comunità generata dalla Parola di Dio”, suggerito dall’arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice.

Il presepe, già presentato il 29 e 30 dicembre presso la chiesa di Santi Cosma e Damiano, vede la partecipazione di oltre cinquanta figuranti, tra adulti e bambini, abitanti di sferracavallo, che saranno impegnati nei quadri di arti e mestieri antichi del quartiere: il pescatore (consavarche), il calzolaio, l’incisore, il maniscalco, il ricottaro e i pastori, il fornaio, sfinci e pastai, il falegname, la lavorazione delle scope (scupi ri curina), le lavandaie, i romani.

Gli interpreti indosseranno abiti ebrei che richiamano al luogo di origine del presepe. Già dall’inizio del percorso e accanto ai singoli quadri/mestieri si troverà scritta una frase e un brano della Sacra Scrittura che accompagneranno il visitatore nel suo percorso/cammino nella “Parola di Dio”.

Concluderà il percorso la tenda che rappresenta “il cuore dell’umanità” che racchiude in sé vari simboli: unione tra popoli, bambini e il loro sorriso, l’albero d’ulivo quale simbolo di pace.

Prevista presso il cortile l’area degustazione di prodotti tipici pane, sfincione, arancine, panelle polpo, pane con meusa, sfince preparati dai ristoratori di Sferracavallo.

Tra gli appuntamenti un convegno dal titolo “Il bello e il buono di Sferracavallo” con particolare attenzione alle potenzialità di sviluppo turistico dell’antica borgata marinara e uno show cooking dello chef Vincenzo Favaloro.

“Sferracavallo è bellissima cosi come bellissima è Palermo – ha detto il sindaco Leoluca Orlando – e l’allestimento del presepe vivente allestito a Villa Niscemi insieme ad altri eventi programmati è un modo per esaltare le bellezze di questo quartiere e per ricordare l’importanza del mare e della sua comunità fatta residenti, pescatori e maestri della ristorazione seguita con attenzione e con amore da Padre Massimo.

L’appuntamento di Villa Niscemi il 6,7 e 8 gennaio sarà quindi occasione per confermare la bellezza di Palermo attraverso la bellezza di Sferracavallo”.

   

Commenti