Costume e società

26 Dic 2016

Cenone di fine anno più magro.

Redazione 0 Commenti

Cenone di Natale più magro, ma tradizionalista, quello degli italiani nel 2016. Secondo le previsioni dell’Adoc, Associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori, rispetto al 2015 risparmieranno soprattutto sulla quantità delle leccornìe e puntando sulla qualità e sulla tradizione. Si parla di una media di 200 euro, il 7% in meno del 2015.

Sempre secondo il presidente dell’Adoc, è un segno positivo che sulle tavole ci siano sempre più prodotti nostrani e di qualità.  Dal punto di vista economico, la spesa media per singolo commensale sarà tra i 18 e i 23 euro, per cui per una tavolata di 10 persone si spenderanno circa 205 euro. Segno che si può tranquillamente preparare un bel cenone senza spendere tanto.

Per i prodotti alimentari tipici delle feste il rincaro massimo è registrato dal panettone (+4,3%), seguiti da mandarini (+4%), pandoro (+3,3%), cotechino (+3%) e torrone (+1,2%).

 

 

   

Commenti