Cronaca

07 Dic 2016

Continua il maltempo con allagamenti nel catanese. La partita Catania-Monopoli non è stata rinviata.

Elisa Auria 0 Commenti

Copiose precipitazioni continuano a riversarsi a Catania città e provincia, con forti raffiche di vento. Strade come fiumi, auto che galleggiano, negozi e scantinati colmi d’acqua.
Numerosi  e immediati sono stati gli interventi dei Vigili del Fuoco e dei pompieri (oltre 100) per intervenire sugli allagamenti e sui crolli, con molti salvataggi di persone, anche disabili, rimaste bloccate all’interno di auto in panne ed anche nelle proprie abitazioni allagate. Molte le segnalazioni e circa una decina le richieste di aiuto dai cittadini per segnalare gli allagamenti, le numerose buche causate dalle precarie condizioni del manto stradale e per il crollo di intonaci pericolanti dai ballatoi degli edifici.

La situazione non presenta particolari gravità, a parte la segnalazione giunta al Comune riferita ad un crollo in via Volturno, dove hanno ceduto parti di edifici di proprietà comunale che hanno danneggiato una vettura parcheggiata.
Nelle prime ore di questa mattina grandi disagi e caos di viabilità per chi si è trovato a percorrere la A18 Messina-Catania, con le maggiori difficoltà ai caselli di Acireale, dove si sono formate file di auto talmente lunghe da costringere molti automobilisti a tornare indietro.

Per fortuna, il maltempo non ha bloccato la partita Catania-Monopoli, ma ha creato disagi al quartiere del Cibali dove le strade si sono trasformate in un fiume in piena e sono stati disposti , per motivi di sicurezza, divieti alla circolazione imposti dal calendario degli incontri di calcio, con la chiusura di via Cifali e via Cantone, adiacenti allo Stadio.
L’allerta meteo arancione proseguirà anche per domani e così le scuole di molti paesi etnei e della riviera ionica resteranno chiuse. Il Comune di Catania, invece,  ha spiegato che le scuole resteranno aperte e si fermano soltanto per l’allerta rosso.

   

Commenti