Cultura

05 Dic 2016

IV Edizione del Best Wines of Sicily – quattordici aziende vinicole presenti a Zurigo

Elisa Auria 0 Commenti

Previsto per oggi l’appuntamento interamente dedicato alla Sicilia targato “Best Wines of Sicily”, un evento organizzato  da Assovini e dalla rivista svizzera Vinum, riconfermando come location della IV edizione del Grand Tasting la splendida città di Zurigo.  Saranno quattordici le aziende vinicole siciliane a rappresentare i loro prodotti vinicoli al Metropol, l’esclusivo Restaurant, Café & Bar and Events di Zurigo, alla presenza di numerosi sommelier, giornalisti, operatori di hotel, ristoranti e caffè di alto livello, importatori, buyer e clienti privati svizzeri, i quali avranno l’occasione di conoscere 60 etichette siciliane in un Grand Tasting e due seminari che sveleranno i segreti della cultura e della produzione vinicola dell’isola.

Le aziende che partecipano al “Best Wines of Sicily”: Sibiliana (Cantine Europa), Mandrarossa (Cantine Settesoli), Castellucci Miano, Cusumano, CVA Canicattì, Donnafugata, Duca di Salaparuta, Firriato, Lombardo vini, Marchesi di San Giuliano, Nicosia, Planeta, Tasca d’Almerita, Tenute di Castellaro.
Il “walk-around the tasting“ sarà il momento dedicato alla degustazione dei vini selezionati dalle aziende partecipanti, dove gli operatori svizzeri avranno l’occasione di incontrare un rappresentante di ogni marchio. La scelta Svizzera non è fatta a caso, se si pensa che questo paese è il quarto mercato di esportazione per l’Italia.

L’Italia è leader con un export di 344 milioni di euro, +2% nel 2015 e +5% annuo nel quinquennio. Nel segmento dei vini imbottigliati l’Italia ha il 37% del mercato di importazione con 262 milioni di euro su 708, +2%, mentre la Francia ha avuto un risultato stabile nel 2015. (fonte: www.inumeridelvino.it).
Nel reportage della rivista Vinum, il corrispondente Eder racconta le bellezze naturali e storiche della Sicilia, in un itinerario tra i vigneti autoctoni di una regione che puntando sulla qualità ha “cambiato la sua immagine negli ultimi anni” come pochi hanno fatto. E che “grazie alla ricerca genetica ha riscoperto molte varietà che erano state perse nel Diciannovesimo e nel Ventesimo secolo”.
L’Ansa riporta l’opinione di Francesco Ferreri, presidente di Assovini : “Assovini torna in Svizzera per il quanto anno consecutivo: l’evento in collaborazione con la Rivista Vinum permette alle aziende presenti non solo di proporre i loro prodotti ad una folta schiera di buyers e Opinion Leader, ma soprattutto consente alla Sicilia di essere presente in uno dei mercati più interessanti del mondo per posizionamento”. Grazie a questi eventi, e soprattutto grazie ai convegni magistralmente organizzati da Christian Eder, possiamo fare cultura del vino siciliano e del suo terroir. Lo spirito della nostra associazione rimane immutato da quando è stata fondata: comunicare la Sicilia e comunicarci come gruppo”.

   

Commenti