Cronaca

22 Set 2016

Ignoti rubano il bancomat dalla Filiale Unicredit, i carabinieri lo recuperano nelle campagne.

Carmelo Sciangula 0 Commenti

Sommatino. Hanno distrutto la vetrata della banca Unicredit di Sommatino, ieri mattina per poi sradicare e portare via il bancomat che secondo una prima stima conteneva circa 50 mila euro. A seguito di ciò i carabinieri tempestivamente hanno cinturato il comprensorio e recuperato il bancomat perfettamente integro nella campagne vicino Enna.

I Carabinieri hanno ritrovato dopo poche ore dal fatto, anche la Fiat Uno in stato di avaria abbandonata, dopo il colpo, a Sommatino in viale Berlinguer, rubata precedentemente sempre nell’ennese, mettendola sotto sequestro. I omenti di panico e la sfortuna per i malviventi non sono finiti qui. Dopo il colpo effettuato all’Unicredit, mentre alcuni malviventi erano fuggiti con il loro camion con sopra il bancomat, altri, durante la fuga sono rimasti appiedati per un guasto alla Fiat Uno in loro possesso, che improvvisamente si è fermata nei pressi di viale Berlinguer.

Da lì è scattato il panico anche per loro. Improvvisamente scesi dalla Fiat Uno, si sono recati all’interno di un panificio, situato nei pressi del luogo ove è stata lasciata l’auto in panne e incappucciati hanno accerchiato il titolare del panificio e si sono fatti consegnare le chiavi della sua Ford Transit Connect dandosi così alla fuga, dileguandosi nel nulla, quest’ultimo è stato anche ritrovato abbandonato nei pressi della campagne di Pietraperzia.

I malviventi sono arrivati in paese intorno le 4,30 del mattino, ieri mattina, con un camion presumibilmente rubato e una Fiat Uno, anch’essa risultata rubata. I ladri probabilmente hanno agganciato il bancomat con un furgone, poi lo hanno sradicato e portato via con l’intero alloggiamento, creando danni ingenti anche alla filiale sommatinese. L’assalto al bancomat è avvenuto nella piazza centrale del paese. Sul posto tempestivamente sono giunti i carabinieri della locale stazione di Sommatino ai quali sono affidate le indagini del caso, per effettuare i primi rilievi del caso e procedere alla ricostruzione del fatto.

Il bancomat ritrovato dai carabinieri potrebbe essere stato abbandonato nelle campagne vicino Enna, poichè sarebbe di nuova generazione e dunque anche se aperto, le banconote potevano essere immediatamente macchiate con i nuovi sistemi di sicurezza, rendendole di fatto inutilizzabili.

Quindi un colpo fallito per la banda del bancomat a Sommatino, visto che sono ritornati a mani vuote. Intanto gli investigatori stanno in queste ore visionando tutte le immagini registrate dalla telecamere di video- sorveglianza poste dall’ Istituto al fine di dare un volto ai malviventi entrati in azione.

Intanto il personale dell’Unicredit ieri mattina ha chiuso la voragine lasciata dallo sradicamento del bancomat e nelle prossime ore sarà ripristinato il servizio.

Tale episodio ha destato preoccupazione in paese e ieri mattina il Sindaco Crispino Sanfilippo ha scritto immediatamente al Prefetto chiedendo il potenziamento delle forze dell’ordine.

Un ennesimo episodio in cui vengono presi di mira gli sportelli automatici, infatti recentemente un altro colpo simile era fallito presso la filiale dell’Unicredit di Riesi.

   

Commenti