Cronaca Politica

21 Set 2016

Viadotto intitolato al giudice Livatino sulla ss640

Elisa Auria 0 Commenti

Agrigento.  Proprio questa mattina, sulla strada statale 640 di Porto Empedocle, ha avuto luogo la cerimonia di intitolazione del viadotto”Gasena”, al magistrato Rosario Livatino, ucciso in un agguato mafioso il 21 settembre 1990, mentre percorreva in auto un tratto della SS 640.
Il nuovo viadotto “Giudice Livatino”,dalla lunghezza di circa 500 metri, è ubicato nelle vicinanze dello svincolo “Petrusa” dal quale è possibile raggiungere, attraverso la statale 122, le città di Favara.
All’incontro hanno preso parte diverse figure istituzionali, tra gli altri, Nicola Diomede, Prefetto di Agrigento, Lillo Firetto, Sindaco di Agrigento, Ettore Di Ventura, sindaco di Canicattì, Francesca Moraci, Consigliere d’Amministrazione di Anas, Eutimio Mucilli, direttore Regionale di Anas in Sicilia, e i rappresentanti delle Associazioni “Amici del Giudice Rosario Angelo Livatino” e “Tecnopolis”.
L’iniziativa di intitolazione del viadotto al giudice Rosario Livatino, portata avanti con molto impegno e passione dall’Anas, si offre come un omaggio ad una grande personalità istituzionale ed un importante contributo alla diffusione dei valori fondati sul contrasto ad ogni forma di illegalità.
“Nessuno ci verrà a chiedere quanto siamo stati credenti, ma credibili”  
Rosario Livatino
   

Commenti